fbpx

Peridurolisi

Gabor B. Racz
Gabor B. Racz

La peridurolisi, o lisi percutanea delle aderenze, è una procedura ideata dal Neurochirurgo americano di origini ungheresi Gabor Racz per il trattamento delle sindromi dolorose da fibrosi cicatriziale in esiti di interventi spinali. Questa tecnica tuttavia ha mostrato risultati positivi anche nel trattamento delle radicolopatie da ernia o protrusione discale, artrosi, stenosi canalare o foraminale, dolore pelvico e perineale.

​Questa procedura si realizza introducendo nello spazio epidurale un catetere armato che viene avanzato sotto guida radioscopica fino in corrispondenza delle radici nervose da trattare. Attraverso il catetere è possibile infondere contrasto iodato e realizzare una peridurografia, per individuare la zona dove si trovano le aderenze.

peridurografia
Peridurografia. Si osservano le radici sacrali di sinistra opacizzate dal mezzo di contrasto. La punta del catetere viene avanzata verso la radice L5, non opacizzata perché imbrigliata da aderenze cicatriziali.

Oltre ad eseguire la lisi meccanica delle aderenze si possono infondere, sempre attraverso il catetere, farmaci come ialuronidasi, soluzione fisiologica, steroide e anestetico locale che contribuiscono alla lisi del tessuto fibroso e alla risoluzione dello stato infiammatorio delle radici. Alcuni cateteri multifunzione consentono anche di eseguire la stimolazione sensitiva e motoria delle radici nervose, nonché di realizzare il trattamento con radiofrequenza pulsata del ganglio della radice dorsale.

Un catetere multifunzione per peridurolisi con radiofrequenza pulsata gangliare
Un catetere multifunzione per peridurolisi con radiofrequenza pulsata gangliare